Triade Bianco

Triade Bianco

Bianco della Campania IGP - Annata: 2017

Produttore:

11,40

VITIGNO

33% Fiano - 33% Falanghina - 33% Greco

AFFINAMENTO

circa il 35% del vino viene affinato per 12 mesi in barriques francesi di primo e secondo anno

GRADO ALCOLICO

13%

TEMP. DI SERVIZIO

9-11 °C

IDEALE CON

Antipasti del contadino, formaggi delicati; carni bianche, pesce e pasta con verdure e salse bianche.

NOTE DEGUSTATIVE

Agrumi, frutti tropicali e vaniglia


Available!

Descrizione

Attraverso questo blend campano vogliamo raccontare una terra affascinante, ricca e con uno squisito ed antichissimo patrimonio viticolo. Una triade di aromi e sapori unici, che vede la sua origine e la sua massima espressione nel terroir campano, e che ci permettiamo di reinterpretare in Puglia.

VITIGNO: 33% Fiano – 33% Falanghina – 33% Greco.

DENOMINAZIONE: Bianco della Campania IGP

ZONA DI PRODUZIONE: Provincia di Avellino, Campania.

SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot

TERRENO: sabbioso

DENSITÀ D’IMPIANTO E RESA: 4500 piante per ettaro e 2,5 kg di uva per pianta

VENDEMMIA: raccolta manuale, durante le prime ore della giornata per evitare le temperature più elevate

VINIFICAZIONE: Le tre tipologie di uve vengono vinificate separatamente. I grappoli vengono diraspati e pressati delicatamente. Il mosto viene refrigerato a 12°C e lasciato a riposo per circa 18 ore. L’80% del mosto di ognuna delle 3 varietà viene portato a fermentazione individualmente, a temperatura controllata di 18° C. Il restante 20% fermenta per circa 45 giorni in barriques francesi. Al termine della fermentazione, le tre varietà vengono assemblate e lasciate riposare con le fecce nobili. Nei primi di dicembre si effettua l’assemblaggio finale.

MATURAZIONE: circa il 35% del vino viene affinato per 12 mesi in barriques francesi di primo e secondo anno

GRADAZIONE ALCOLICA: 13%

APPORTO CALORICO: 91 kcal/100 ml

NOTE DI DEGUSTAZIONE: colore giallo paglierino; delicati aromi di agrumi, frutti tropicali e vaniglia. Morbido e soffice al palato, con perfetto equilibrio tra freschezza e struttura, finale fruttato e agrumato.

SERVIZIO: 9-11 °C

ABBINAMENTI GASTRONOMICI: antipasti, verdure e formaggi delicati; carni bianche, pesce e pasta con verdure e salse bianche, risotto alle verdure.

 

Informazioni aggiuntive
Peso1650 g
Affinamento

circa il 35% del vino viene affinato per 12 mesi in barriques francesi di primo e secondo anno

Annata

2017

Formato

75 cl

Grado Alcolico

13%

Linea

Triade

Temperatura

9-11 °C

Tipo di Vino

Bianco fermo

Vitigno

33% Fiano – 33% Falanghina – 33% Greco

Riconoscimenti / Premi
Riconoscimento / Premio

Anno

Punteggio

IWC 2011

2010

Medaglia di Bronzo

IWSC 2011

2010

Medaglia di Bronzo

IWC 2012

2011

Menzione

IWSC 2012

2011

Medaglia d'Argento

Decanter 2012

2011

Menzione

IWC 2013

2012

Medaglia di Bronzo

IWC 2014

2013

Medaglia di Bronzo

IWWA 2014

2013

Medaglia di Bronzo

Decanter 2015

2014

Medaglia di Bronzo

IWS 2015

2014

Medaglia di Bronzo

IWSC 2016

2015

Medaglia di Bronzo

Decanter 2017

2016

Medaglia di Bronzo

IWC 2017

2016

Medaglia di Bronzo

IWSC 2017

2016

Medaglia d'Argento

Mundus Vini 2017

2017

Commended

Decanter 2018

2017

Medaglia di Bronzo

International Wine Challenge 2018

2017

Commended

International Wine & Spirits Competition 2018

2017

Silver

International Wine Challenge 2019

2018

Bronzo

International Wine&Spirit Competition 2019

2018

Argento

Cantine Paololeo

Se è vero che dietro ogni bottiglia di vino c'è sempre una storia da raccontare, quella dei vini Paololeo è una storia semplice e bella, come tutte le storie di famiglia.

Sono state ben cinque le generazioni di viticoltori che, uniti da una passione per il vino e senza mai allontanarsi dalla propria terra, hanno costruito ciascuno un pezzo di storia della cantina che, oggi come allora, sorge a sud di Brindisi, nella cittadina di San Donaci portando ancora il loro nome.

Le Cantine PaoloLeo sono oggi un'azienda moderna con una sede di 17.000 mq, una linea di imbottigliamento completamente automatizzata, una capacità di 50.000 ettolitri di vino e 500 barrique francesi e americane per l'invecchiamento dei vini.

Tuttavia, il "cuore" di tutta l'attuale superficie vitata sono ancora quei 25 ettari dove il bisavolo cominciò agli inizi del Novecento a vinificare le sue uve nella Masseria Monticello. Fu poi suo nipote Paolo Leo ad ereditare la terra e a costruire la cantina.

E oggi è ancora un erede, l'omonimo Paolo Leo, a guidare la cantina, insieme a sua moglie Roberta e ai figli maggiori, Nicola e Stefano.

Pagina ufficiale: www.paololeo.it

Prodotti correlati

Verdeca Cantine Paololeo 2
Verdeca

Salento IGP

7,00
Salice salentino Cantine Paololeo 1
Salice salentino

Salice Salentino DOP

7,00
Grècìa

Rosato di Negroamaro Salento IGP

11,40
Primitivo Di Manduria Cantine Paololeo 1
Primitivo Di Manduria

Primitivo di Manduria DOC

17,20

Newsletter

× Hai bisogno di aiuto?