Hello Salento

Hello Salento

Le migliori cose da provare e visitare nel Salento suggerite da voi

Caffè in ghiaccio con latte di mandorla
Caffè in ghiaccio con latte di mandorla

Per noi leccesi è un rito al quale rinunciamo difficilmente, soprattutto d’estate. La bevanda è stata inventata negli anni cinquanta da Antonio Quarta, pittore e proprietario di un piccolo bar leccese, il quale tostava i chicchi di caffè con un tostino a mano di cinque chili. Proprio in quegli anni creò una bevanda, “il caffè in ghiaccio”, capace di dissetare i suoi clienti dalla calura estiva e lasciargli in bocca l’aroma del suo buon caffè. Successivamente fondò l’azienda Quarta Caffè. Oggi in tutti i bar della città viene servito il caffè in ghiaccio seguendo ancora la sua ricetta originale. L’aggiunta del latte di mandorla al caffè, conferisce un gusto particolarmente fresco. Il latte di mandorla può essere assunto da chi è intollerante al lattosio, per cui, è un’ottima alternativa al latte vaccino. ph: @alibera81

Pasticciotto Leccese

Quando un Salentino va via dalla sua terra nativa, avverte immediatamente la mancanza del Pasticciotto. E' lui il Re, friabile e profumato, il dolce Salentino per eccellenza... una deliziosa pasta frolla ripiena di crema pasticcera. I Salentini sono fieri di attribuire le origini di questa prelibatezza, proprio in una città nel centro Salento: Galatina. E’ proprio nella Pasticceria Ascalone che il pasticciotto ha preso vita nel 1745, assemblando solo due prodotti comuni in quell'epoca: la pasta frolla e la crema pasticcera. Al Maestro Andrea Ascalone sembrava un 'pasticcio' ed è proprio per questo che il dolce simbolo del Salento porta questo nome. Deliziate il vostro palato in una delle tante pasticcerie del Salento.


ph: @antonellasonnessa

Pasticciotto Leccese
CAVA DI BAUXITE
CAVA DI BAUXITE

Il Salento è un posto che offre tanto e chi ha poco tempo deve scegliere a cosa dare priorità, ma tra le cose da fare assolutamente prima di andare via da questa meravigliosa terra, è visitare la Cava di Bauxite detta anche ‘il gran canyon di Otranto’. I suoi colori impressionanti fanno da cornice ad uno scenario naturale di elevata bellezza. Per raggiungerla, bisogna percorrere la strada che da Otranto porta a S. Cesarea, entrare a Otranto dall'ultimo incrocio e voltare la prima a destra. Una volta imboccata, la stradina di campagna diventa sterrata fino a raggiungere un punto in cui non si può più procedere; guardate, sulla vostra destra per ammirare il laghetto di un verde intenso circondato da terra rossa.


ph: @fabrideiaco

I VINI DEL SALENTO

Nel Salento troverete diversi vitigni autoctoni tra cui i più famosi sono il Negroamaro ed il Primitivo. NEGROAMARO: Il suo nome è una ripetizione della parola nero in due lingue: niger in latino e maru in greco antico. Una delle band musicali più famose d’Italia deve il suo nome proprio a questo vitigno. PRIMITIVO: Sembra essere originario della Croazia anche se geneticamente identico al vitigno californiano Zinfandel. Prenotate una visita guidata presso le Cantine PaoloLeo per degustare vini pluripremiati come il Negroamaro in Purezza ‘Orfeo’ o il Primitivo ‘Fiore di Vigna’.

ph: @christian_campanelli

I VINI DEL SALENTO
FRISA O FRISELLA
FRISA O FRISELLA

Con le alte temperature estive, si cerca sempre un’alternativa fresca e gustosa per pranzo o cena… Nel Salento c’è la ‘Friseddha’! Uno dei prodotti più buoni del forno salentino, una sorta di pane che viene cotto, tagliato a metà, e poi cotto nuovamente in forno. In passato, si usava bagnare le friselle direttamente in acqua di mare, e consumarle condite con pomodoro fresco (premuto per far uscire il succo), olio e sale. Solo un piccolo consiglio: Dimenticate la forchetta e mangiate questa delizia rigorosamente con le mani!


ph: @thelapisu

GROTTA DELLA POESIA

Nel Salento ci sono molti luoghi di incantevole bellezza, ma per noi the winner is… Grotta della Poesia! Percorrendo la strada che unisce San Foca a Torre dell’Orso, troverete una piccola marina chiamata Roca. È proprio qui che si trova questa piscina naturale con acque cristalline circondata dal più bel paesaggio naturale della costa adriatica.  La leggenda narra che una bellissima principessa amava recarsi ogni giorno in questo luogo straordinario per fare il bagno. Quando la notizia iniziò a diffondersi, diversi poeti si recarono nei pressi della grotta per lasciarsi ispirare a scrivere nuovi versi.


ph: @giuliaeos

GROTTA DELLA POESIA
RUSTICO LECCESE
RUSTICO LECCESE

Sua maestà il rustico leccese è lo street food più tradizionale del Salento… Girovagando per la città non si può fare a meno di sostare in un bar, forno o rosticceria… Potrete innamorarvi di lui a pranzo, aperitivo o anche a cena. Da antica tradizione, è composto da pasta sfoglia, pomodoro, mozzarella, besciamella e pepe.


ph: @emannuelap

PIZZICA SALENTINA

“Pizzicarella mia, lu camenatu tou pare ca balla”… questo è un verso di una delle canzoni di pizzica più famose nel Salento. Il mese di Agosto è il periodo ideale per trovare facilmente una serata in cui cimentarsi a ballare la pizzica. Da qui, potrete vedere tutte le tappe ‘La Notte della Taranta’, il più grande Festival dedicato alla valorizzazione del territorio Salentino. Vi consigliamo di seguire il gruppo dei nostri cari amici  Alla Bua, sono straordinari nel rappresentare l’essenza della tradizione Salentina.


ph: @miklupin

PIZZICA SALENTINA
VINCENTCITY
VINCENTCITY

Una terra così legata all’arte in tutte le sue forme ci regala anche la possibilità di conoscere un’artista eccezionale: Vincenzo Brunetti, affettuosamente definito ‘La libellula del Sud’. La sua dimora è una delle attrazioni principali di turisti e non, perciò lasciatevi sorprendere come farebbe un bambino, visitate il suo eremo ed ammirate Vincent mentre dipinge.


ph: @soniaqq

TORRE LAPILLO

Si sà che nel Salento le spiagge sono belle ovunque, ma quelle di Torre Lapillo ricordano tanto le spiagge esotiche, infatti sono le più frequentate del mare Ionio. Avete ampia scelta, da Punta Prosciutto fino a Porto Cesareo sembra essere in un paradiso terrestre.  Qui troverete gli orari per visitare la bellissima Torre di avvistamento dove si potranno fare anche diverse escursioni. Da fare in assoluto l'osservazione astronomica.


ph: @real_dondoog_patisso

TORRE LAPILLO

Newsletter

× Hai bisogno di aiuto?